LINEE GUIDA PER RISTORANTI-BAR-ARTIGIANI PER LA VENDITA DA ASPORTO

RISTORAZIONE, BAR, ASPORTO

Dal 4 maggio 2020 trovano applicazione le disposizioni di cui al DPCM 26 aprile 2020 e sono superate le disposizioni più restrittive di cui alle precedenti ordinanze regionali.

È pertanto consentita la vendita di cibi e bevande da asporto da parte dei pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande (ristoranti, bar, etc.) e da parte delle attività artigianali che vendano per asporto (quali a titolo esemplificativo: rosticcerie, friggitorie, gelaterie, pasticcerie, pizzerie al taglio), con esclusione degli esercizi e delle attività localizzati in aree o spazi pubblici in cui è vietato-interdetto l’accesso in base ad ordinanze regionali (spiagge e arenili) o comunali, secondo quanto disposto dall’ art. 1 c.1 lett.aa) del DPCM 26 aprile 2020, fermo restando l’obbligo di rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro ed il divieto di consumare i prodotti all’interno dei locali e il divieto di sostare nelle immediate vicinanze degli stessi.

Non è più necessaria quindi la previa prenotazione telefonica o on line.

L’asporto è altresì consentito negli esercizi di somministrazione e bevande posti all’interno delle stazioni ferroviarie e lacustri, nonché nelle aree di servizio e rifornimento carburante.

 

  1. DISTANZA

          Assicurare il mantenimento di un metro di distanza interpersonale in tutte le attività

 

  1. PULIZIA DEI LOCALI

          Garantire l'igiene ambientale con una frequenza di almeno due volte al giorno

 

  1. ARIA

          Mantenere un'adeguata aerazione naturale e il ricambio d'aria

 

  1. IGIENE DELLE MANI

          Mettere a disposizione gel igienizzante per la disinfezione delle mani (in particolare accanto a tastiere,                 schermi touch e sistemi di pagamento)

 

  1. MASCHERINE

           Utilizzare le mascherine negli ambienti chiusi e dove non sia possibile il distanziamento sociale

 

  1. GUANTI

           Usare guanti "usa e getta" nelle attività di acquisto, in particolare in caso di alimenti e bevande

 

  1. INGRESSI DILAZIONATI

          Accessi regolamentati e scaglionati secondo le seguenti modalità:

          attraverso ampliamenti delle fasce orarie

          per locali fino a 40 metri quadrati può accedere una persona alla volta, oltre a un massimo di due                          operatori

          per locali di dimensioni superiori a 40 metri quadrati, l’accesso è regolamentato in funzione degli spazi                disponibili,  differenziando, ove possibile, i percorsi di entrata e di uscita

 

  1. INFORMAZIONI

          Dare adeguata comunicazione alla clientela per garantire il distanziamento in attesa di entrare

Ultimo Aggiornamento: 07/05/2020 10.09.47